ULISSE SULLE COLLINE

Poesia, natura, musica, arte

XXVI edizione

Sabato 25 maggio 2019 - ore 15

Vinchio

itenfrdeptrorues

FPA

 “Ri-naturalizzare la città”

Introduzione di Marco Pesce, architetto

1 agosto: questa data rappresenta per l’anno 2018 l’Earth Overshoot Day. Stimato ogni anno dall’organizzazione di ricerca internazionale Global Footprint Network, è il punto di non ritorno, il giorno in cui l’umanità ha completamente esaurito le risorse a propria disposizione per l’intero anno, e nel 2018 lo ha fatto in appena 212 giorni! In altre parole, la popolazione globale sta consumando risorse 1,7 volte più velocemente di quanto gli ecosistemi del nostro pianeta possono rigenerare. Oggi ormai tutti sappiamo che queste minacce hanno raggiunto una dimensione allarmante: siamo preoccupati, ma probabilmente non lo siamo abbastanza.

In Italia il solo settore delle costruzioni nel suo complesso consuma circa il 40% dell’energia primaria totale e ogni anno questo consumo aumenta del 2%, con conseguenze sulle emissioni in atmosfera di gas inquinanti, soprattutto in ambito urbano. È dunque necessario ripensare in termini di SOSTENIBILITÀ la gestione gli edifici e in termini di EFFICIENZA ENERGETICA la loro realizzazione al pari di qualsiasi prodotto industriale.

Come progettisti dobbiamo modificare alcuni PARADIGMI ed alcuni APPROCCI nel nostro modo di lavorare: dobbiamo imparare a considerare nei nostri progetti anche l’energia grigia, ovvero tutti i consumi, tutta l’energia impiegata per le fasi di realizzazione, trasporto, installazione, dismissione o sostituzione del PRODOTTO-EDIFICIO e delle sue componenti. L’energia in qualche modo deve diventare architettura.

Anche come committenti possiamo fare molto, compiendo scelte e valutazioni che investano l’edificio non solo al momento della sua costruzione, ma in un arco temporale ben più ampio.

Infine, pure i cittadini possono avere un ruolo importante, adottando comportamenti virtuosi nel proprio quotidiano e facendo massa critica nei confronti delle tematiche ambientali per spingere le amministrazioni delle nostre città a compiere scelte più coraggiose, più lungimiranti, più strategiche, che siano in grado di guardare oltre le tempistiche del mero mandato elettorale.

Esistono da tempo nel mondo, e stanno diventando sempre più numerose, comunità che hanno già intrapreso questo percorso virtuoso, senza attendere che leggi o trattati glie lo imponessero: sono città che hanno focalizzato nella RESILIENZA il proprio obiettivo a breve e medio periodo e sono denominate TRANSITION TOWNS. Rappresentano realtà urbane che si preparano ad affrontare la doppia sfida costituita dal sommarsi del riscaldamento globale e del picco del petrolio, riducendo i consumi energetici ed incrementando la propria autonomia a tutti i livelli, dall’energia al cibo.

Le principali strategie delle città di transizione riguardano il risanamento energetico degli edifici, la mobilità sostenibile, l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, la raccolta differenziata, il riciclo dei rifiuti e la ri-naturalizzazione degli ambienti urbani.

Il tema del ritorno della natura nelle città ha costituito il focus della seconda giornata della X edizione del Festival del Paesaggio Agrario, nella quale si sono approfondite le esperienze di città piccolissime (Tomorden, UK), grandi metropoli (Parigi) e altre realtà che hanno individuato nel verde urbano il principale motore della rigenerazione e del cambiamento (Lubiana, Berlino, Nice, NewYork). Sono stati affrontati i temi delle varie funzioni del verde urbano e del suo importantissimo ruolo sociale, con immagini di recenti progetti condivisi e partecipati di orti e parchi realizzati a Torino; la giornata si è conclusa nel tentativo di delineare un possibile “Vademecum della città verde”.

X edizione 28 settembre – 30 settembre 2018

di: Laurana Lajolo

Città e campagna: risorse naturalistiche e memorie contadine

 

La decima edizione del Festival del paesaggio agrario (28-30 settembre) è organizzata dall’Associazione culturale Davide Lajolo con Associazioni, enti, ordini professionali, istituti che si occupano di progettazione, formazione, tutela e valorizzazione del patrimonio paesaggistico.

Leggi tutto

Vivere il territorio

di: Maurizio Martino, Vicepresidente Ass. Turistica Pro Loco Nizza Monf.to

Leggi tutto

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.