itenfrdeptrorues

Gruppo 10 - Zona Movicentro: piazza Medaglie d’Oro

Nei diversi sopralluoghi effettuati ci siamo resi conto di essere di fronte ad un luogo con un grande potenziale, uno spazio fortemente urbano, fatto di relazioni, di movimento e di persone. 10 tavola 1Questo vuoto della città parla di un’energia inespressa, di un frammento nascosto e dimenticato che con questo intervento vorremmo restituire ai suoi fruitori. Riparo, identità e spazio pubblico sono stati i temi guida del nostro progetto.

La prima scelta è stata quella di distinguere le aree pedonali da quelle legate alla sosta e al movimento degli autobus. Uno dei problemi più evidenti era la parte lungo il bel muro in mattoni del ponte ferroviario, riempita da auto in sosta sopra la pista ciclabile: la nostra proposta prevede di ribaltare questa situazione proponendo una grande area pedonale, caratterizzata da un sistema a gradoni appoggiato lungo il muro. Con il medesimo linguaggio una serie di blocchi si spargono in questo nuovo angolo della piazza offrendo quelle panchine oggi assenti. Il verde è stato un elemento che abbiamo da subito voluto integrare progettando un sistema in grado di funzionare come filtro tra il traffico urbano e l’area pubblica e soprattutto capace di garantire un ombreggiamento naturale durante i mesi più caldi. La mancanza di ripari e pensiline per l’attesa degli autobus è stata oggetto della nostra seconda fase di progetto durante la quale abbiamo disegnato una leggera struttura modulare che garantisse un’area di attesa e riparo per i viaggiatori. La terza fase abbraccia le diverse scelte progettuali nel tentativo di restituire un’identità a questa piazza attraverso una serie di alti alberi che filtrino l’affaccio diretto dei condomini e offrano una migliore vivibilità a questo luogo. La nostra proposta non ha voluto porsi con la 10 tavola 2volontà di segnare questo spazio. Abbiamo cercato di riordinare i diversi elementi, di togliere ciò che vi era di superfluo e di aggiungere ciò che ritenevamo necessario per offrire alla città uno spazio di cui appropriarsi attraverso il tempo: una piazza quotidiana da amare e da scoprire sotto il velo della città infelice che ora la nasconde.

 

Progetto a cura di

CATRAMBONE Paolo

GAMBINO Violetta

GIACCONE Andrea

MENDOLA Fabiogruppo 10

 

Tavole di progetto

Tavola 1 

Tavola 2 

Architetture sottili - 16 progetti per la città di Asti

Gruppo 01 - Piazza Nostra Signora di Lourdes

La zona di progetto, piazza Nostra Signora di Lourdes, è situata nella periferia nord-ovest della città di Asti. Mentre il piazzale ora appare soltanto come un parcheggio in periferia, è stato il fulcro intorno al quale si è sviluppato ed è cresciuto l’intero…

Gruppo 02 - Corso Casale: ingresso città

Il progetto di risistemazione dell'area parte da una complessa analisi urbana che tiene conto di interviste sul luogo e studio dei principali caratteri autoctoni. L'obiettivo non è soltanto quello di attrarre fruitori dall'esterno, ma soprattutto sopperire…

Gruppo 03 - Corso Alessandria: area verde fronte COOP

L’area di intervento è posta ad est della città, in fronte al centro commerciale COOP di corso Alessandria. L'ambito si inserisce in un contesto fortemente urbanizzato, con la vicinanza di diversi esercizi commerciali (Penny-Market, filiale C.R.Asti ecc…)…

Gruppo 06 - Piazza Leonardo da Vinci

L’idea progettuale nasce da un’analisi del contesto allargato rispetto all’area di intervento, al fine di trovare connessioni con il costruito e gli spazi pubblici esistenti quali il polo fieristico ex-Enofila, il Movicentro e le stazioni (treno e pullman).…

Gruppo 07 - Parcheggio sotto cavalcavia Giolitti

L'area verde Joselito, àmbito oggetto di intervento, si presenta attualmente come un parcheggio veicolare prevalentemente utilizzato dai lavoratori dipendenti delle attività produttive limitrofe, ed è dotata di due ampie aiuole centrali. L'intervento ha come…

Gruppo 08 - Zona ex torre littoria

L’area dell'ex torre littoria si presenta come uno sproporzionato spartitraffico attorno al quale si svincola il flusso veicolare cittadino, creando degli “sfridi urbani” di forma triangolare usati come parcheggi. Seppur collocata in una posizione centrale…

Gruppo 09 - Area Scirè

L’area assegnata è situata nell’immediata periferia del centro storico. Originariamente destinata all’edificazione, risulta oggi trascurata lasciando trasparire la propria origine di "spazio residuale". In relazione a tale residualità ed al relativo cambio di…

Gruppo 11 - Piazza Primo Maggio

Il progetto si definisce in Piazza Primo Maggio, zona est della città di Asti e storica porta d’accesso orientale alla cittadina. L’area, oggi molto trafficata, si presenta nelle ore di punta decisamente confusionaria e caratterizzata di un insieme molto…

Gruppo 14 - Quartiere Praia: Via Cesare Pavese

L’area è inserita all’interno di una cortina di edifici di edilizia economica popolare nel quartiere Praia, nel quadrante nord-est della città. Sono presenti tre destinazioni d’uso distinte: area verde, area gioco bimbi e area parcheggio/mercatale. Per…

Gruppo 15 - Parco Boschetto dei Partigiani: zona giochi

Il Bosco dei Partigiani è situato nella zona nord di Asti ed è delimitato dalle antiche mura e da una recinzione perimetrale che corre lungo Viale Partigiani, Piazza Vittorio Veneto e Via del Bosco. Dalle analisi iniziali l’area risultava molto chiusa e poco…

Gruppo 16 - Piazza Cagni

L’area di intervento è situata a sud-ovest della città, ai limiti del centro storico. Il sito comprende gli spazi delimitati da Piazzetta Montafia, Via Sella e Piazza Cagni. Sulle due piazze si affacciano edifici scolastici: l’Istituto Monti e la relativa…

 


© 2018-2021 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.