itenfrdeptrorues

Due libri per capire le migrazioni

di: redazione

La malapena di Maurizio Veglio

Il libro scritto dall’avvocato Maurizio Veglio specializzato in diritto dell’immigrazione parla della crisi della giustizia al tempo dei centri di trattenimento degli stranieri con la prefazione di Emma Bonino.

Il centro non è un carcere, ma per chi lo subisce è peggio. La detenzione amministrativa dello straniero nei centri per il rimpatrio (Cpt, Cie, Cpr) è un rito di segregazione, un atto di apartheid che avvalla la mortificazione della dignità umana. Mentre sperimentano il fallimento del proprio progetto migratorio, i reclusi subiscono il potere statale nella sua forma più invasiva e feroce. Qui deflagra una violenza a grappolo: contro il diritto, che autorizza giudici non professionisti a convalidare la detenzione di persone che non hanno commesso alcun reato; contro i corpi, esposti alla tentazione dell'autolesionismo; e contro i luoghi stessi, bersaglio della rabbia dei segregati e di un continuo maquillage giuridico e materiale. E poi c’è il paradosso dell'inefficienza: nonostante l’enorme impiego di denaro, appena il 50% delle persone trattenute viene rimpatriato.

Cosa attende gli stranieri dopo il trattenimento? Cosa può nascere dal rifiuto e dal risentimento? In quale pace può sperare una società che, in nome della sicurezza, sacrifica la libertà e la dignità dei più vulnerabili? Un viaggio nei Cpr, ferita della legalità e delle garanzie civili, obbrobrio giuridico del nuovo millennio.


M. Veglio,  La malapena, SEB27, € 15

 

Confini A cura di Valentina Cabiale e Marco Gobetti

Confini è un’antologia di narrazioni scientifiche che spaziano dall’antropologia, alla biologia, all’astrofisica, alla storia e alle cronache contemporanee. Gli autori  affrontano il tema del “confine”, inteso come limite raggiunto o superato, in ogni sua accezione: pratica, astratta, positiva o negativa. Concorrono all’eterogeneità dello sguardo: Adriano FavoleLa fine dell’umanità? Apocalissi, disinteresse, vie di fuga; Gianfranco BiondiQuale confine per la nazione? Le radici razziste del colonialismo italiano in Africa; Olga RickardsOminini: l’umanità senza confini; Valerio CalzolaioI confini della specie meticcia: confini del pianeta, degli ecosistemi, degli Stati fra cambiamenti climatici e migrazioni forzate; Giovanni BoanoRondoni: una patria senza confini; Paola BonfanteDalle piante di Darwin a quelle del futuro: un’evoluzione continua; Elisa NichelliViaggio ai confini dell’Universo; Renzo FracalossiAi confini del confine. Il caso del Brennero; Francesco ScalfariEvoluzione umana e società oltre i limiti della Natura e i confini della Terra; Antonella RomeoTrasgredire il confine: l’impegno per i diritti umani nelle migrazioni in atto dal Mediterraneo ai valichi alpini.  


I saggi derivano dagli interventi tenuti in occasione della seconda edizione della Festa dell’umanità (Ostana, 24 e 25 novembre 2018), un evento nato nel 2016 e che si svolge nell’anniversario della pubblicazione de L’origine delle specie di Charles Darwin (24 novembre 1859). 


Confini, SEB27, € 15

 


© 2018-2021 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.