itenfrdeptrorues

Il centro culturale nel nome di Cesare Pavese

di: Fondazione Cesare Pavese

La Fondazione Cesare Pavese, nata nel 2004, svolge un ruolo di polo d'attrazione nel nome di Cesare Pavese e della cultura delle Langhe con il fine di:

● tramandare e valorizzare la figura di Cesare Pavese sia come uomo che come scrittore;

● raccogliere e e conservare materiali di Cesare Pavese;

● svolgere e promuovere attività di studio, di ricerca, di formazione e di documentazione intorno alla vita ed alle opere di Cesare Pavese;

● favorire iniziative nazionali o internazionali di carattere culturale, artistico o didattico idonea a gestire l’eredità culturale di Cesare Pavese;

● organizzare e promuovere progetti tesi ad incrementare la lettura e la scrittura di testi scientificamente ed artisticamente validi in relazione alla figura letteraria e alle opere di Cesare Pavese fino ad abbracciare la cultura delle Langhe e del territorio;

● aprire le porte a studiosi, appassionati e turisti ed accompagnarli, con una visita guidata, sui luoghi dello Scrittore.

 

Cesare Pavese è stato un poeta, scrittore, traduttore ed editore, considerato uno dei più grandi e importanti intellettuali italiani del secolo XX. Cittadino torinese, ma nato a Santo Stefano Belbo il 9 settembre 1908, rimase sempre legato alle Langhe in cui amava ritornare di frequente.

Uomo introverso e molto sensibile, ebbe un’infanzia difficile, causata dalla morte prematura del padre, e un’adolescenza colma di solitudine e isolamento.

Si avvicinò alla scrittura fin dalla giovane età, iniziando con la poesia per poi arrivare alla prosa.

Molti furono i suoi amori “sfortunati” che segnarono profondamente la sua esistenza, unitamente alla crisi politica e religiosa.

Cesare Pavese è stato una figura determinante nell’ambito della traduzione e dell’editoria. Indimenticabile il suo operato alla casa editrice Einaudi.

Purtroppo nemmeno la vittoria del Premio Strega nel giugno del 1950 riuscì a dissuadere lo Scrittore dal compiere il gesto drammatico. Morì suicida in una stanza dell’Hotel Roma di Torino il 27 agosto 1950.

www.fondazionecesarepavese.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Tags: Torino, formazione laica, Cesare Pavese, Langhe, materiali, opere, Fondazione Cesare, intellettuale, Santo Stefano Belbo

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci