itenfrdeptrorues
di: Laurana Lajolo

… che Dio perdona a tutti

Pif

Se volete leggere un libro divertente e intelligente, con personaggi ironici e veri, un libro da leggere d’un fiato per sorridere “vivendo” con Pif, il narratore, i vari episodi, alcuni veramente esilaranti come quello sulla Via Crucis (ma non solo), leggete ….che Dio perdona a tutti. Il ritmo è quello dei film di Pif, come l’ironia e il saper dire delle verità importanti con leggerezza. Il libro accetta anche una seconda lettura, perché contiene molti messaggi, reali e non barbosi o moralistici, che possono essere approfonditi. La tesi portante è che chi fa il cattolico seguendo rigorosamente le regole della religione, e il protagonista segue questa strada per amore della sua ragazza, in realtà scontenta i cosiddetti cattolici praticanti, quando fa tardi a un evento perché si ferma ad aiutare i terremotati, a cui concede anche la sua auto per dormire, o quando parla bene dei migranti. E’ un disvelamento antiretorico del perbenismo e dell’ipocrisia religiosa. Interessante è anche leggere i ringraziamenti in cui Pif cita i preti, che hanno contribuito alla formazione cattolica di un uomo che poi è diventato agnostico. Il contenitore è   la partita di calcio che accompagna il protagonista nelle sue vicende.

Pif “…che Dio perdona a tutti”, Feltrinelli, € 16,00


Hai detto trenta?

Silvia, Stefania e Ilaria

Il libro nasce dal progetto web I Trentenni, creato da tre bloggers Silvia Rossi, Stefania Rubino, Ilaria Serena, nate all’inizio degli anni Ottanta, ed è stato trasformato da diario in romanzo di tre amiche, che racconta aspirazioni, delusioni, aspettative, contraddizioni, ripercorrendo   amicizie e intreccio di con amori, vacanze, scuola, lavori dall’adolescenza a quei trent’anni in cui si può fare tutto o quasi. La scrittura è rapida a volte sincopata, come se le autrici volessero dialogare direttamente con i lettori e coinvolgerli in vicende che sono molto probabilmente anche le loro. E’ un ritratto di una generazione, che sembra di avere una vita facile, ma che in realtà vive la precarietà, intesa come incertezza e sogno, realtà e desiderio. Gli uomini ci sono, ma protagoniste assolute sono le tre ragazze  che vogliono-devono entrare nella vita adulta. Ma come hanno fatto giovani di altre generazioni per consolidare le loro scelte, partono per una vacanza folle e nostalgica, in cui si aggiunge anche un ragazzo in crisi amorosa, e ritrovano nei ricordi le origini dei loro sogni, sperando che la vita sia ancora tutta da cominciare o da ricominciare.

Silvia, Stefania e Ilaria Hai detto trenta? Dai trenta in su puoi fare tutto… o quasi, Rizzoli, € 17,00.

 

 

 

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.