itenfrdeptrorues

Il cibo per Janeczek

di: H. Janeczeck

Ritorna in libreria Cibo di Helena Janeczek, pubblicato nel 2001 con un aggiornamento. La scrittrice, che ha vinto lo Strega l’anno scorso con La ragazza della Laika,  prende il cibo come filo conduttore della sua autobiografia, partendo dal rapporto, lei intellettuale cosmopolita con la massaggiatrice Daniela della provincia di Treviso, che deve aiutarla a perdere peso. Si stabilisce una confidenza tra le due e il lettore viene così a scoprire i disturbi alimentari di Daniela e di altre donne come lei che lottano tra bulimia e anoressia, inseguendo il modello della perfezione del corpo. Particolarmente toccanti le pagine relative alla morte del padre e alla nascita del figlio. La scrittura è sicura, le storie sono interessanti e anche le ricette multietniche che fanno riemergere i ricordi dell’autrice.

Il cibo è scelto come filo conduttore perché oggi è diventato una delle principali occupazioni, ossessioni, manie; la cucina insieme all'ordalia igienista di ciò che fa bene o fa male sono le ronzanti colonne sonore delle nostre giornate, ma la protagonista del libro lo tratta con serietà come specchio delle singole esistenze e della grane storia: dai krapfen dell’infanzia tedesca, ai praghesi gnocchi di pane alla prugna della Praga dei carri armati e così via fino ai cuochi al lavoro al momento del crollo delle Torri gemelle.


H. Janeczeck, Cibo, Guanda, € 18,00.

Consigliato dalla Libreria Marchia Mondadori, Asti

 

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.