itenfrdeptrorues

A proposito dei social

di: Robert Habeck, Andrea Costa

Robert Habeck, il leader dei Verdi tedeschi, dopo l’hacheraggio dei dati in Germania da parte di un ventenne solitario, ha fatto un ultimo post sui social “Bye bye Twitter e Facebook. Il filosofo ecologista ha così giustificato la sua scelta: “Twitter mi disorienta e mi rende poco concentrato. Nessun media digitale è così aggressivo come Twitter, in nessuno c’è tanto odio, cattiveria e diffamazione. Mi fa scattare qualcosa: sono più aggressivo, polemico, stridulo, estremo, il tutto con una velocità che non lascia spazio alla riflessione”.

Gli è stato subito rimproverato che uno come lui, che rinuncia ai social, non potrà mai governare, poiché la politica sta ormai in pochi caratteri scritti e letti freneticamente, dove la comunicazione è diventata una battuta da bar e non una discussione argomentata e ragionata, un confronto serrato e concreto con l’avversario politico, una spiegazione esauriente ai propri sostenitori.

Il sindaco di Luzzara, in provincia di Reggio Emilia Andrea Costa ha avuto il senso di responsabilità e ha emesso un’ordinanza in cui vieta odio, offese o violenza in luoghi pubblici e in 'piazze virtuali' come i social, provvedimento che è stato apprezzato da molti e deriso dai fan dei social. Ma l’ammenda è ancora più interessante: chi trasgredisce sarà obbligato a leggere libri, ad ammirare opere d'arte o guardare una piece teatrale.

All’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. è possibile inviare le segnalazioni di comportamenti che violano l'ordinanza, fornendo prove di quanto avvenuto (screenshot di pagine web, foto di messaggi pubblici, registrazioni audio o video, la testimonianza di più soggetti).

Tags: politica, social, comportamenti, violenza verbale

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.