itenfrdeptrorues

La "Bestia della comunicazione"

Nel libro di Matteo Pucciarelli “Anatomia di un populista” Luca Merici, che cura il sistema di comunicazione di Matteo Salvini, ha spiegato di aver scelto facebook, più popolare di twitter.

Usando un algoritmo, ha progettato un sistema di comunicazione che analizza in modo continuo e scientifico migliaia e migliaia di post e di tweet e quale tipo di persone ha interagito.

Quindi dallo staff, che lavora 24 h, vengono preparati messaggi e parole chiave per facebook, che consente a Salvini di apparire a volte cattivissimo o cattivo e qualche volta buono con tre obiettivi:

1) intervenire per primi sulla notizia del giorno;

2) polarizzare la discussione intorno a Salvini o antiSalvini;

3) lanciare messaggi forti estraendo dall’opinione pubblica le emozioni negative, che sono diventate il motore della popolarità politica.

Il sistema è chiamato dallo staff “La Bestia” per la cinica ferocia.

 

Tags: odio, paura, Matteo Salvini, Anatomia di un populista, Luca Merici, La Bestia, comunicazione, Facebook, Twitter, social, messaggi, emozioni negative, cattiveria

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.