itenfrdeptrorues

Il consenso dei social

di: Glauco Giostra

La democrazia, che pure è il migliore dei sistemi di governo sinora sperimentati, è un “organismo” politico affetto da una severa “Malattia autoimmune”: affida le sue funzioni vitali a chi ottiene più consensi; ma coloro che sanno procacciarsi il consenso spesso non sono i migliori e i migliori spesso non sanno procacciarsi il consenso. le doti congeniali per convincere non sono le stesse necessarie per governare la cosa pubblica: raramente coabitano nella stessa persona.

Gli attuali strumenti della comunicazione, in particolare i social media, sembrano fatti apposta per esaltare quelle capacità e svalutare quelle competenze. Sono veicoli angusti di rapidissima e capillare diffusività, particolarmente adatti a trasmettere slogan, invettive, dileggi, mirabolanti promesse, affermazioni stentoree, ma del tutto inidonei a ospitare un ragionamento. Tali strumenti tendono ad essere oggi irresistibilmente efficaci, vecchissime strategie retoriche, studiate per ottenere ragione quando non la si ha.

Affinchè il popolo abbia gli strumenti per togliere la maschera alle bugiarde parole dell’imbonitore di turno ci sarebbe bisogno da un lato di una informazione libera e plurale; dall’altro, di più  istruzione e di più cultura. (da “La trappola del pensiero liofilizzato”, “La lettura”, 10/02/19)

Tags: politica, cultura, democrazia, istruzione, social media

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.