itenfrdeptrorues

La ragnatela del sindaco

di: Laurana Lajolo

La foto del sindaco di Asti che spolvera il davanzale della finestra del municipio mi ha messa di buon umore e del resto lui stesso ha postato l’immagine per dimostrare che si prende cura della città e ha scritto che ha fatto quei lavori di pulizia che dipendenti del Comune non hanno voluto fare, perché non nelle loro mansioni.

E quindi il sindaco si sostituirà anche in altri compiti? In questo senso ha solo l’imbarazzo della scelta per intervenire sulla città. Lui lavora a pieno tempo come amministratore ed è sempre presente, quindi, con tuta e casco potrebbe fare anche piccole manutenzioni nelle scuole e negli edifici pubblici. D’altra parte non è forse vero che la politica dovrebbe essere intesa come servizio ai cittadini? E il sindaco lo interpreta anche facendo piccoli interventi, pur se il suo compito amministrativo gli impone impegni ben più complessi, ad esempio quello dello sviluppo della città, mansione certo più onerosa e di più lungo periodo che levare le ragnatele.

Fare il sindaco è molto faticoso: presenza sui social,  sentire  le richieste dei cittadini, fare dichiarazioni ai giornali dal Palio ai nomadi, prendere decisioni. Qualche volta deve anche sopportare le discussioni degli amministratori di minoranza in consiglio comunale, anche se la sua maggioranza è sempre compatta e silenziosa. Buon lavoro sindaco nell’interesse della città: dalle ragnatele alle grandi scelte.

Tags: sviluppo, Maurizio Rasero sindaco, Comune di Asti, pulizie, amministrazione

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.