Sabato 27 aprile 2019 - ore 18

Palazzo Crova, Nizza Monferrato

Mauro Ardissone
Interviste
Slider
I lettori consigliano
Recensione libri
Slider
itenfrdeptrorues

In primo piano

David Kirkpatrick, The New York Times

Le speranze suscitate dalle primavere arabe del 2011 con il tempo si sono dissolte. Ma i loro effetti si stanno di nuovo facendo sentire in tutto il Nord…

Opinioni
Frederic Bobin, Le Monde

L’uomo forte della Cirenaica è stato riabilitato dalle cancellerie europee nell’autunno del 2016, dopo essere stato messo ai margini, preso in giro come…

Opinioni
redazione

Sono stati annunciati i nomi di finalisti e vincitori del Premio Lattes Grinzane 2019, organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes e giunto alla IX edizione.Haruki…

Narrazioni
Elena Fassio

Sono uno dei fenomeni musicali attuali più irriverenti della penisola: i Pinguini Tattici Nucleari hanno finalmente iniziato il loro nuovo tour. Solo il…

Musica
redazione

La Fondazione Gramsci bandisce un concorso per una Borsa di studio intestata a Antonio Gramsci, per l’ammontare di € 10.000,00.

Possono prendere parte…

Studi
Sandro Ruotolo

Sono Sandro Ruotolo, napoletano e giornalista, da anni metto insieme l’impegno professionale e quello civile. Con un gruppo di amici, abbiamo deciso di…

Società
redazione

Le parole di Sara di Maurizio De Giovanni è un libro sulle pulsioni della protagonista, poliziotta in pensione che conduce una sua indagine personale con…

Libri
Domenico Massano

Il rifiuto
Bumikka Suhinthan, giovane ragazza di quindici anni con sindrome di Down, recentemente si è vista rifiutare il visto per trasferirsi in Nuova…

Società
redazione

La mostra di Antonello da Messina a Milano propone una straordinaria rassegna dei capolavori del grande artista del Rinascimento, in una panoramica che…

Arte
redazione

il 6 aprile, alle ore 15.00 viene inaugurato un nuovo progetto espositivo che prende avvio al Castello di Miradolo dedicato al tema dell'informale…

Arte
redazione

Il 7 aprile, a due anni dalla scomparsa di Gian Carlo Scarrone, Valle Belbo Pulita, Memoria Viva Canelli, Protezione Civile Canellii, l'ISRAT, l'ANPI di…

Ambiente/Paesaggio
redazione

Lunedì 8 aprile alle 17 alla Biblioteca Astense Giorgio Faletti di Asti sarà ricordata la figura di Mario Perniola, filosofo, saggista e teorico dell'arte…

Studi
redazione

I Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato sono ufficialmente gemellati con i Terrazzamenti del Riso di Honghe Hani, nella regione cinese dello…

Ambiente/Paesaggio
Denise Passarino, Segreteria Settore Cultura Comune di Asti

Creatività all’azione
La Scuola di Fumetto e Animazione del Comune di Asti ha partecipato ad un bando della Regione Piemonte per il sostegno di attività…

Arte
Mauro Ardissone

Intervista di Laurana Lajolo a Mauro Ardissone
La tua attività commerciale, Marchia di corso Alfieri ad Asti, qualifica notevolmente il commercio nel…

Interviste
Slider

Società

Petizione per Napoli

13 Aprile 2019 Sandro Ruotolo
Sono Sandro Ruotolo, napoletano e giornalista, da anni metto insieme l’impegno professionale e quello civile. Con un gruppo di amici, abbiamo deciso…

Ambiente/Paesaggio

Natura e cultura nel Parco Scarrone

02 Aprile 2019 redazione
Il 7 aprile, a due anni dalla scomparsa di Gian Carlo Scarrone, Valle Belbo Pulita, Memoria Viva Canelli, Protezione Civile Canellii, l'ISRAT, l'ANPI…

Studi

Borsa di studio Antonio Gramsci

16 Aprile 2019 redazione
La Fondazione Gramsci bandisce un concorso per una Borsa di studio intestata a Antonio Gramsci, per l’ammontare di € 10.000,00. Possono prendere…
di: Marco Castaldo

L'amico Domenico Massano ha scritto un interessante articolo, frutto di un'analisi storica accurata con dei riferimenti di una attualità assolutamente preoccupante. Potete leggere questo scritto dal titolo "Lo sterminio delle persone con disabilità come 'prova generale'" sulla rivista on-line Superando.it

Quando si dice che è importante non dimenticare non lo si fa semplicemente per soddisfare il desiderio di pochi appassionati di storia, ma perché è fondamentale comprendere che la natura umana è portata a ripetere gli stessi errori, anche se questi hanno dimostrato, oggettivamente, di essere tragicamente devastanti e nefasti per l'umanità.

Il regime nazista considerava necessario ed indispensabile eliminare dalla società tutto ciò che era "diverso" dalla loro idea di "purezza" e per fare questo, oltre a pianificare strategicamente e scientificamente le metodologie più economicistiche per raggiungere l'obiettivo, doveva giustificare tale comportamento, di fronte all'opinione pubblica, con motivazioni che avessero una valenza emotiva sulla società. I disabili, quindi, fisici o mentali che fossero, dapprima sono stati raffigurati come un peso economico per la società tutta che doveva sostenere cure mediche e assistenza, togliendo risorse importanti agli ariani sani e produttivi. In seguito, poi, sono diventati un grave problema per quanto riguardava la salute pubblica e la questione genetica, ovvero, sarebbero stati un pericoloso problema di trasmissione di geni "impuri" che avrebbero intaccato l'integrità della razza ariana delle generazioni a venire.

Con gli stessi presupposti si procedette all'eliminazione fisica, non solo dei disabili, ma come tutti noi sappiamo, anche degli zingari, degli oppositori politici, degli omosessuali, degli ebrei… Tutti coloro, quindi, che potevano essere portatori di una visione differente, di un pensiero che non fosse l'omologazione decisa dal regime, dovevano essere fisicamente eliminati perché considerati un pericolo.

Prima di procedere all'eliminazione scientifica di questi pensieri divergenti, di queste pericolose diversità, c'era stato tutta una serie di strategie comunicative allo scopo di discreditare, ridicolizzare, disumanizzare ed umiliare queste persone al fine di creare quell'odio comune nella popolazione che permettesse di mettere in atto la fase 2 del progetto di sterminio, ovvero la vera e propria eliminazione di massa.

Ecco, in questo momento storico che stiamo vivendo, io vedo i germi di questi pensieri di devastante pericolosità, nascere e crescere sotto l'accurata strategia comunicativa di determinate forze politiche, e di pensiero in generale, che quotidianamente provvedono a sdoganare linguaggi e comportamenti volti a seminare nell'opinione pubblica l'idea che esiste in natura la "superiorità" di qualcuno nei confronti di qualcun altro. Oggi sono i migranti, domani sono i poveri, quelli che hanno orientamenti sessuali considerati non conformi, i disabili, oppure semplicemente chi è portatore di un pensiero non omologato… Scopriremo ben presto che in questo vortice di odio, possiamo entrarci tutti, prima o poi.

Ritengo necessario ed indispensabile che ognuno di noi, nelle piccole e nelle grandi cose, non perda mai il coraggio di indignarsi di fronte alla negazione dei diritti umani, quelli di tutti, quelli universali, quelli che ci distinguono dalla brutale disumanità nella quale rischiamo, ogni giorno, di ricadere se non abbiamo la forza e la volontà di imparare dalla storia e dagli errori commessi dall'umanità intera. Si abbia il coraggio di ribellarsi in nome di una giustizia universale che riguarda tutti noi.

 

BIRMANIA – Amarapura, ponte di U-Bein
Sergio Ardissone, fotografo
10 marzo 2019
TANZANIA – Ruaha N.P.
Sergio Ardissone, fotografo
23 gennaio 2019
CANADA (Terra di Baffin) – Notte artica
Sergio Ardissone, fotografo
19 dicembre 2018
CAMBOGIA – Monaco ad Angkor Vat
Sergio Ardissone, fotografo
29 October 2018
Piccola bambina vestita di rosso
Sergio Ardissone, fotografo
6 settembre 2018
previous arrow
next arrow
Slider

Narrazioni

Premio Lattes Grinzane IX edizione. Haruki Murakami è il vincitore della sezione La Quercia

19 Aprile 2019 redazione
Sono stati annunciati i nomi di finalisti e vincitori del Premio Lattes Grinzane 2019, organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes e giunto alla IX…

Arte

Antonello da Messina a Palazzo Reale, Milano

09 Aprile 2019 redazione
La mostra di Antonello da Messina a Milano propone una straordinaria rassegna dei capolavori del grande artista del Rinascimento, in una panoramica…

Opinioni

10 Aprile 2019

Gli intellettuali "spettacolo"

Mai come in questi ultimi anni il nostro Paese ha avuto un fiorire di iniziative, di festival, di feste, di saloni, alle volte in competizione uno…
10 Aprile 2019

Nella caverna

Ho riletto in questi giorni il mito della caverna di Platone e l’ho trovato limpidamente esplicativo della condizione umana contemporanea. Il…
Play

Grande, bella, festosa manifestazione degli studenti, scesi in piazza anche ad Asti come in tutto il mondo per difendere il pianeta, rispondendo all’appello della ragazza svedese. Greta Thunberg, inizialmente da sola, si è rivolta ai potenti perché prendano drastici provvedimenti sul clima.
Riprese e video editing a cura di Cristina Fasolis

Play

"Sono nato in Senegal, piccolo grande paese dell'Africa Occidentale. Vivo e lavoro in Italia da oramai sedici anni, posso quindi affermare di essermi gradevolmente italianizzato. Tuttavia, mi muovo anche con la consapevolezza che il tronco d'albero in acqua ci sta secoli e non per questo diventa un coccodrillo. "

Play
Play
Play
Play
ArrowArrow
Slider

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.