itenfrdeptrorues

La vita dei disabili

di: Laurana Lajolo

La settimana scorsa ad Asti si sono valorizzati i talenti di alcuni disabili  con proposte originali, ma, oggi nella giornata della Dichiarazione dei diritti dell’uomo e della donna (10/12/1948), di cui sono stati letti gli articoli in piazza S. Secondo, viene da affermare che non basta più l’assistenza e il volontariato. Bisogna che siano date concrete opportunità alle persone con disabilità di partecipazione attiva alla comunità, superando  gli ostacoli e i pregiudizi dei cosiddetti normali.

Oltre al coinvolgimento delle famiglie e dei volontari, spetta alle istituzioni e quindi, per esempio, alla Regione e al Comune di Asti, prendere i giusti provvedimenti perché anche i disabili possano costruirsi una vita indipendente, e, se ne hanno necessità, avere l’assistente personale continuativo, a cui riconoscere i diritti di ogni lavoratore.

Per i disabili motori e intellettivi, infatti, non si tratta solo di avere la possibilità di partecipare alla comunità, ma di essere attivi con la loro autonomia di vita, che è un loro diritto..

Come ha scritto il Papa nel suo messaggio per la giornata internazionale della disabilità, tutelando i diritti di piena cittadinanza delle persone con disabilità si rende più umano il mondo.  

Sono in atto alcuni processi inclusivi, ma ci sono ancora da superare pregiudizi e barriere, non solo fisiche ma anche concettuali, nell’ambito dell’educazione, del lavoro e in particolare delle scelte di vita indipendente. Per riconoscere questo diritto alla vita, quindi, oltre alla giornata celebrativa, occorrono interventi istituzionali strutturali, innovativi e continuativi accanto ai necessari servizi assistenziali.

Tags: diritti, istituzioni, autodeterminazione

 


© 2018-2020 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci: redazione@adlculture.it

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.