itenfrdeptrorues

Lo storico Franco Cardini ad Asti

di: Barbara Molina, archivista

Sabato 17 novembre, alle ore 16,00, presso l’Archivio storico del Comune di Asti (Palazzo Mazzola, Via Massaia, 5) si terrà l’incontro di studi: Asti in Europa. Il racconto dei mercanti astesi tra storia del credito e storia della città. Prospettive di ricerca, organizzato dallArchivio Storico e dal Centro Studi Renato Bordone.

Lo storico Franco Cardini (Università di Firenze, Istituto Storico Italiano per il Medioevo di Roma) relazionerà su “La Cristianità, i lombardi, i fiorentini ed altro. Storie di denaro nel medioevo”. Studioso di grande prestigio, anche noto al grande pubblico, è attivo presso istituzioni accademiche italiane e internazionali, consulente delle case editrici Mondadori, Laterza e Vallecchi, di Rai - Tv Educational e collaboratore di “Avvenire”, “Quotidiano Nazionale”, “Il Tempo”, “Il Secolo XIX”, “Il Mattino”, “Il Sole-24 Ore”.

Saranno inoltre presentate le relazioni di Juan Vicente García Marsilla, già borsista del Centro Studi Renato Bordone, e docente presso l’Università di València; di Ezio Claudio Pia, già borsista del Centro Studi Renato Bordone (Centro di Ricerca sulle Istituzioni e le Società Medievali, Torino); di Giacomo Todeschini, già ordinario all’Università di Trieste, e di Luciano Palermo, dell’Università della Tuscia.

L’incontro si avvale del patrocinio di: Archivio storico diocesano di Asti, Associazione Terre Boschi Gente Memorie, Biblioteca Astense “Giorgio Faletti”, Biblioteca del Seminario di Asti, Centro di Ricerca sulle Istituzioni e le Società Medievali di Torino, Deputazione subalpina di Storia patria, Lions Club Asti Host, Progetto culturale della Diocesi di Asti, Società di Studi Astesi, Ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Asti. L’ingresso è libero.

L’iniziativa continua l’opera di ricerca del Centro Studi sulla documentazione conservata presso l’Archivio Storico Comunale. Voluto nel 1996 dal compianto Renato Bordone, storico di rilievo internazionale – già ordinario di Storia medievale all’Università di Torino – il Centro ha fatto di Asti, del suo territorio e dell’attività dei suoi mercanti-banchieri casi di studio di rilievo non solo europeo. In particolare gli studi che Bordone e la sua scuola hanno dedicato alla città e agli uomini d’affari astigiani – i cosiddetti Lombardi attivi tra il Duecento e il Seicento in gran parte d’Europa, anche al servizio di pontefici e sovrani, come i re d’Inghilterra e d’Aragona – rappresentano punti di riferimento per la ricerca storica, mettendo in luce il peculiare e durevole rilievo di Asti nelle relazioni politiche e finanziarie internazionali. 

 

Tags: valore storico artistico, Archivio storico, Centro Studi Renato Bordone, cristianità

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.