itenfrdeptrorues

Spazio Kor: musica e teatro

di: Elena Fassio

La stagione 2018/19 di Spazio Kor del teatro Giraudi si concluderà a metà aprile con tre ultimi spettacoli:

23 marzo ore 21.00 Bianco in concerto

Dopo il suo tour Tutto d’un fiato, il cantautore torinese Bianco torna ad Asti per la stagione invernale con uno spettacolo acustico voce e chitarra, accompagnato dal trombettista Stefano Piri Colosimo (Africa Unite, Bandakadabra). Il duo vuole riportare le canzoni allo stadio embrionale, evocando il suono scarno dei “provini voce e chitarra”, ma con un dialogo più strutturato, autentico ed emozionante, tra i due strumenti. Dopo un lungo tour con Niccolò Fabi, nel gennaio del 2018 Bianco ha pubblicato il suo nuovo disco Quattro “Registrato - racconta l’autore - in una sala di 200 metri quadrati piena di strumenti, con grandi finestre di luce bianca, quasi celestiale, una stanza piena di aria che suona forte nel disco”.

6 aprile ore 21.00 Project Mercury

Fiora e Chiara si allenano per diventare astronaute e affrontare quella che, a tutti gli effetti, sarà un’odissea spaziale. L’incapacità di affermarsi è latente in ogni loro gesto e parola, eppure non demordono e lottano per conquistare la loro porzione di spazio. È la loro totale assenza di cinismo a lasciare lo spettacolo in bilico fra l’illusione e il vero viaggio interstellare che, a partire da Mercury 13 - il fallimentare progetto americano per mandare tredici donne nello spazio - indaga le conseguenze emotive del non avere l’opportunità di fare ciò che si desidera. Con Project Mercury, OHT (Office for a Human Theatre) prosegue la sua Performance Series ispirata dalla ricerca sociologica di Richard Sennett sugli scarti emotivi dovuti alla propria condizione lavorativa.

11 e 12 aprile ore 21.00 Molly Bloom

L’Ulisse, pubblicato a Parigi nel 1922, è senz’altro l’opera più nota di James Joyce nonché una delle più discusse del ventesimo secolo. Il romanzo è ambientato nella città di Dublino e racconta le attività quotidiane nell’arco di una giornata di tre protagonisti: Leopold Bloom, la moglie Molly Bloom e Stephen Dedalus. L’innovazione stilistica del monologo interiore e del flusso di coscienza si dispiegano meravigliosamente nel diciottesimo episodio, intitolato Penelope. Riportando uno ad uno i pensieri che assalgono senza sosta la mente di Molly, Joyce costruisce un soliloquio in cui la donna riflette sui propri amanti, su di sé e sugli altri protagonisti svelando la sua natura femminile.


I biglietti degli spattacoli costano 10€, 8€ il ridotto, ma l’abbonamento a tutti e tre gli ultimi appuntamenti allo Spazio Kor è scontato a 20€. Per info e prenotazioni telefonare a 349/1781140 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

 

Tags: musica, teatro

 


© 2018-2019 ADL culture On-line

Autorizzazione del Tribunale di Asti n. 4/2018

logoADL
Associazione Davide Lajolo onlus - via Alta Luparia, 5 - 14040 Vinchio (AT) - P.IVA. 91006490055


Contattaci

 

adlculture.it rimane a disposizione dei titolari di copyright che non è riuscita a raggiungere.